<- Record precedente Record successivo ->


Visite: 3300

EMIS KILLA


Emis killa
Emis killa

BIOGRAFIA

Emis Killa, nome d'arte di Emiliano Rudolf Giambelli, nasce il 14 novembre 1989 a Vimercate, in Brianza, a est di Milano. Sin da piccolo si dimostra poco incline allo studio: abbandona la scuola dopo i primi due mesi di superiori e decide di iniziare a lavorare nei cantieri, come preparatore di cemento. Nel frattempo, comincia a spacciare e a rubare denaro, iPod o motorini, minacciando i suoi coetanei. Ancora adolescente, rimane vittima di un incidente in moto: un'auto gli finisce addosso, ed Emiliano ottiene un rimborso dall'assicurazione. Grazie ai soldi ottenuti può comprare un computer, grazie al quale ascolta musica su Internet (rap, in particolare) e inizia a comporre.

A diciotto anni vince il concorso di freestyle "TecnichePerfette". Inizia a collaborare con Blocco Recordz, etichetta indipendente con la quale pubblica nel 2009 il mixtape "Keta Music" e l'anno successivo lo street album "Champagne e spine". Intraprende, così, le prime collaborazioni: con Vacca in "XXXMas", con Supa in "Voglio una vita d'artista" e con Asher Kuno in "Fatto da me". Emiliano, inoltre, duetta con CaneSecco in "Occhei", e con Surfa, Jake La Furia, Vacca, Luchè, Ensi, Daniele Vit ed Exo in "Fino alla fine"; ritrova CaneSecco in "48 skioppi", in cui è presente anche Cianuro, mentre con G. Soave collabora per "Highlander", "Indi rap", "Tra cemento e club" e "A galla". Non mancano, comunque, i nomi noti: con Fedez realizza "Non ci sto più dentro", mentre con i Club Dogo, Vacca, Entics ed Ensi incide "Spacchiamo tutto (Remix)". Emis Killa registra, inoltre, il brano "Soldi e fama" con Amir e DJ Harsh, e con Gemitaiz "Faccio questo pt.2".


Nel 2011 realizza il mixtape "The Flow Clocker vol. 1" con il suo manager Zanna, e sottoscrive un accordo con la Carosello Records. Torna a collaborare con Vacca, con cui realizza "We gonna make it", e con Gemitaiz e CaneSecco per "Hai detto bene". Insieme con Marracash canta "Giusto un giro" e "Slot machine", mentre è al fianco di Denny La Home per "Banconote". Ensi, Don Joe e DJ Shablo sono, invece, accanto a lui in "Il resto del mondo". A dicembre pubblica in donwload digitale "Il peggiore", street album prodotto artisticamente da Big Fish. Dopo aver curare il remix ufficiale del brano "I need a dollar" di Aloe Blacc, pubblica nel gennaio del 2012 "L'erba cattiva", album che debutta al quinti posto della classifica FIMI dei dischi più venduti.

"L'erba cattiva" rimane nella top 20 per tre mesi, e nella top 100 per più di un anno, grazie anche alle collaborazioni presenti: da Marracash a Tormento, passando per Guè Pequeno e Fabri Fibra. Il secondo singolo estratto, "Parole di ghiaccio", conquista un ottimo successo: il videoclip della canzone su Youtube viene visualizzato oltre due milioni di volte in meno di due settimane, cinque milioni di volte in meno di un mese e dieci milioni di volte in meno di tre mesi. Il successo ottenuto permette a Emis Killa di vincere un Trl Award in qualità di migliore artista emergente e di aggiudicarsi un disco d'oro per le vendite. "Parole di ghiaccio", invece, viene certificato disco di platino grazie ai 30mila download in digitale.

Il 30 giugno del 2012 pubblica "Se il mondo fosse", singolo che vede la partecipazione di Marracash, Club Dogo e J-Ax e che raggiunge il secondo posto in classifica: il ricavato degli incassi viene devoluto in beneficenza a favore delle popolazioni colpite dal terremoto dell'Emilia. La canzone vince anche il titolo di Best Collaboration in occasione degli Mtv Hip Hop Awards, dove l'artista brianzolo si aggiudica anche il titolo di Best New Artist. Nello stesso periodo, egli rilascia un'intervista a "Vanity Fair" in cui, oltre a rivelare il proprio passato burrascoso al limite della legalità, dichiara di essere contrario all'adozione da parte delle coppie gay. Le sue frasi suscitano un polverone in Rete: accusato di essere omofobo, Emis Killa rifiuta l'etichetta, e definisce sfigato chi lo ha criticato.

Proseguono, intanto, le sue collaborazioni con gli artisti della scena rap: è il caso di Two Fingerz (in "Vai a lavorare"), Ensi (in "Fa paura"), Guè Pequeno e DJ Harsh (in "Fai il bravo"), Luchè (in "Lo so che non m'ami"), Rayden e Jake La Furia (in "Anche le stelle"), Mondo Marcio (in "Tra le stelle") e soprattutto Max Pezzali, che lo vuole al suo fianco per registrare "Te la tiri", presente nell'album "Hanno ucciso l'uomo ragno 2012". Vincitore del premio Best Italian Act agli Mtv Europe Music Awards, a novembre pubblica "L'erba cattiva" in una Gold Version, contenente anche il brano "Il king", che fa parte della colonna sonora del film "I 2 soliti idioti", con Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli. Vincitore della categoria Lg Tweetstar agli Mtv Awards del 2013, riceve una candidatura come miglior cantante italiano ai Kids' Choice Awards; conquista il disco di platino per aver venduto oltre 60mila copie con "L'erba cattiva", mentre a luglio pubblica "#Vampiri", singolo che anticipa l'uscita di "Mercurio", il suo secondo disco in studio. L'album esce a ottobre, anticipato anche dai brani "Wow", "Lettera dall'inferno" e "Killers", e sale agli onori delle cronache perché contiene anche "MB45", una canzone dedicata al calciatore Mario Balotelli, di cui Emis è amico.

Torna a collaborare con Vacca in "Grazie a nessuno", e con Guè Pequeno in "Sul tetto del mondo". Nello stesso periodo, Emis Killa è protagonista di un'esibizione in America ai Bet Awards che tuttavia non conquista il successo sperato. Il rapper brianzolo, nel suo cypher in mezzo a Jon Connor, Rapsody, Wax e Rittz, propone una strofa della sua canzone "Wow". Il brano, cantato in italiano, viene aspramente criticato da Ed Lover, istituzione in materia di rap negli Stati Uniti: egli invita Emis Killa a tornare in Italia e "a mangiare spaghetti, lasagne e pasta".

All'inizio del 2016 Emis Killa ha annunciato che sarà uno dei quattro coach del talent "The Voice of Italy", insieme a Raffaella Carrà, Dolcenera e Max Pezzali.


Novita

Alice Caioli in concerto

Vai alle notizie

Ultimo video

Experimenta - You Are to Me

Experimenta - You Are to Me

Seguici anche su...